eCredits – qual è il prossimo passo? Domande a Bernhard Blaha (CEO The People´s SCE)

Egregio Signor Blaha, 

ci consenta di rivolgerle alcune domande che sicuramente potrebbero essere interessanti anche per i clienti di Lyoness/Lyconet/myWorld. 

Dove è possibile trovare informazioni attuali su eCredits, come liquidità, capitalizzazione di mercato e volumi di trading?  Perché eCredits non è elencato in

https://coinmarketcap.com/ o Binance?

eCredits viene menzionato su coinmarketcap.com, tuttavia il suo stato è: “I dati di mercato non vengono seguiti. Questo progetto viene gestito come ‘Untracked Listing’

https://coinmarketcap.com/currencies/ecredit/ , il progetto è fermo?

Perché il token si chiama ECR anziché ECS e perché la descrizione contiene un link obsoleto che non porta al sito web attuale, bensì a un sito web obsoleto, in cui persino il logo è diverso?

Per i clienti quelle risorse potrebbero essere estremamente importanti, perché danno loro la possibilità di verificare lo stato del token e di optare per l’investimento. Per quale motivo l’azienda gestisce in modo così negligente la presentazione dei token su una piattaforma così importante?

Un membro del consiglio di amministrazione di „The People’s SCE“, Aleksander Jerenko, è al tempo stesso direttore di Cryptix AG e membro del consiglio di amministrazione di Blocktrade SA. In passato Jerenko è stato Business Development Manager di myWorld Solutions AG.

Il consiglio di amministrazione di „The People’s SCE“ è Alexandre Horvath – Chief Information Security Officer & Data Protection Officer presso Cryptix AG. Cryptix ha acquisito Blocktrade, la Blocktrade S.A. è a sua volta un’azienda fondata dalla „EliteClub-Foundation“ con sede a Dubai ed è al 100% di proprietà economica di Silvia Freidl. Come mai tutto ciò che ha a che fare con l’amministrazione presso eCredits viene evidentemente controllato da persone collegate a Lyoness/Lyconet/myWorld.

In qualità di CEO come commenterebbe il legame della sua azienda con un sistema piramidale che nel frattempo viene visto negativamente in molti paesi?

È ancora in essere una collaborazione con la Cryptix AG?

Dove si trova tutto il denaro già accumulato o in che modo viene utilizzato per la creazione e lo sviluppo di eCredits per offrire una prospettiva ai membri reclutati?

In quali paesi è possibile utilizzare eCredits o negoziare con essi e perché gli eCredits non sono ammessi in molti paesi?

Cosa rende eCredits un progetto speciale rispetto ad altre criptovalute?

Perché le istruzioni di eCredits per gli „ambassador“ hanno le seguenti regole (si veda allegato).
eCredits e Peoples SCE hanno l’intenzione di tenere segreto un collegamento tra le due aziende e se sì perché?

Perché è stato necessario inserire nelle istruzioni per gli ambassador un’indicazione separata che fa presente che l’azienda non è un’azienda MLM?

Il team di produzione Dolphin

BE-TV on the road

@Mediabox – Whitepaper

Contributo di satira: non c’è da crederci.

Mario Kapun si accomiata dal suo ruolo come CEO. Nuova ondata di abbandoni alla Lyconet?

È passato un anno dal nostro rapporto “I migliori marketer sono fuggiti dal Paese delle meraviglie.“ Come riportato da BEKM, Andreas Matuska, Giuliano Esposito e Ferhat Güngor, allora al livello 8 di Lyconet, hanno lasciato la rete di distribuzione Lyconet, la quale è stata classificata in più Paesi UE come sistema piramidale, condannata e vietata.  

Ora anche Mario Kapun getta la spugna come CEO. Dalle informazioni in nostro possesso, rivestiva il ruolo di CEO di Lyconet dal 2018 ed è registrato tutt’oggi presso la Lyconet Global AG in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione, insieme a Marko Sedovnik come firmatario.  

Fonte: https://www.facebook.com/100007042091102/videos/pcb.1394731867704254/387315070171042  

Secondo le informazioni che ci sono state fatte trapelare da Graz, Mario Kapun non dovrebbe volgere completamente le spalle a Lyconet, ma agire in altro modo e un po’ più dietro le quinte. Il suo ritiro come CEO è da far risalire ufficialmente al fatto che si trasferisce in un altro Paese.  

Questo significa che farà ritorno Hubert Freidl, emigrato a Monaco, il quale negli ultimi anni si è mostrato piuttosto reticente a rivestire posizioni di responsabilità? Hubert Freidl torna alla sua vecchia grandezza nell’ambito della distribuzione, proprio lì dove motivava il suo team (secondo gli atti delle indagini della Procura competente delle questioni economiche e di corruzione) con frasi tipo “Va’ e riunisci qualche cretino”? Nei piani di Lyconet sembra che bolla di nuovo qualcosa in pentola. Non possiamo far altro che attendere con trepidazione le informazioni delle settimane e dei mesi a venire.  

In un video in cui appare con il fondatore di Lyoness/Lyconet, Hubert Freidl, egli si accomiata dal team. Sembrerebbe che Hubert Freidl debba riprendere in mano lo scettro della Lyconet Global AG. Nel video Freidl dice in un inglese migliorabile di riuscire a capire la decisione di Kapun, che lo vedrà ancora spesso in futuro e che Kapun continuerà ad essere coinvolto in un modo o nell’altro.  

Crypto-Scams