TURCHIA – Lyoness vietata dal tribunale come sistema piramidale! Scoperta società di copertura / Lyoness Kart Hizmetleri Ltd. Sti. sotto amministrazione fallimentare / Milioni di debiti tributari / Procedimento penale per evasione fiscale e bancarotta fraudolenta.

Al momento della ripartizione pateticamente bassa degli S-E2CC nel giugno 2020, siamo stati informati dalla Turchia dell’esistenza di processi che erano stati in corso per anni e che si erano conclusi. Gli incidenti e le condanne di Lyoness in Turchia hanno fatto storia mentre altrove, a causa della barriera linguistica, questi fatti sono probabilmente meno conosciuti. Cosa che noi ora cambiamo.

Nel frattempo, siamo entrati in possesso di oltre 300 pagine di documenti delle agenzie governative turche e che pubblicheremo prossimamente in versione tradotta in modo che siano chiare.

Sin dai tempi dei “pacchetti Paese”, in Turchia Lyoness sembra aver trasferito tutti i redditi non tassati direttamente su conti sparsi in tutta Europa (conti correnti bancari in Svizzera, Germania, Gran Bretagna o Regno Unito) o su conti esteri al fine di aggirare le tasse. Come si evince dal fascicolo istruttorio delle autorità fiscali turche, è stato trasferito dalla Turchia nella sola Svizzera un importo volontariamente non tassato pari a 70.355.352,55 TL, equivalente a 16.915.399,49 Euro

È comprovato che Lyoness è vietata in Turchia. Ma sappiamo anche che i marketer di Lyoness/Lyconet e della stessa myWorld non si preoccupano molto delle disposizioni del governo, né che si facciano fermare dalle loro attività (come succede anche in Norvegia). Conducendo dei controlli, le stesse autorità turche hanno riscontrato che sono stati tenuti dei seminari vietati. In questi seminari, è stato portato ancora avanti il sistema piramidale ed ai partecipanti è stato chiesto di far conoscere ai nuovi potenziali membri il “business più sicuro del mondo”. In cambio, vengono promesse provvigioni più alte ai partecipanti.

Di seguito è riportato un estratto della decisione del 18 ottobre 2018

In un’ulteriore decisione del Tribunale commerciale di Istanbul risalente al 17.01.2019 (si veda l’estratto in basso), si decreta che si sarebbe reso noto il fallimento di Lyoness e si sarebbe trasferito ufficialmente il controllo dell’azienda con effetto immediato all’ufficio amministrativo di Istanbul.

Dopo essere stato accusato di evasione fiscale dallo Stato turco, l’avvocato di Lyoness ha fondato una società fittizia della Lyoness Europe AG in Turchia e ha dichiarato che i fondi trasferiti alle aziende in Europa non appartenevano all’azienda, richiedendo l’annullamento dei pignoramenti e delle sanzioni. Le autorità governative turche non hanno acconsentito alla richiesta.

Secondo le informazioni che abbia ricevuto finora, dopo una serie di obiezioni, questa decisione è diventata legalmente vincolante dal marzo del 2020. Pubblicheremo a breve la decisione completa sotto forma di traduzione autenticata.

Estratto dalla DECISIONE (pagina 9 di 11) del 17.01.2019 DATA DELL’ATTO
Con il negoziato sul caso di fallimento aperto dinanzi al nostro tribunale, è stato STATUITO E DICHIARATO quanto segue: dalla richiesta presentata dal rappresentante, si evince in sintesi quanto segue: la committente Lynoss Kart Hizmetleri Tic. Ltd. Şti. è registrata presso il Direttorato del Registro commerciale di Istanbul sotto il numero di registrazione 707436. ………. A causa delle attività della committente, essa si è trovata ad avere un elevato debito tributario e le sono state imposte sanzioni fiscali……………… Al fine di riscuotere i crediti pubblici divenuti esigibili, è stata avviata una procedura di pignoramento e la società a responsabilità limitata non è stata più in grado di continuare le sue attività commerciali. I rappresentanti della committente, della società a responsabilità limitata, hanno quindi incaricato un consulente fiscale di valutare la situazione finanziaria della società a responsabilità limitata ai sensi dell’articolo 179 della Legge sull’Esecuzione e l’Insolvenza, sulla base dei dati finanziari, con i quali è stato determinato che il patrimonio della società a responsabilità limitata ammontava a 1.935.471,49,-TL (ultimo aggiornamento 19.01.2019, 309.675,43 €) e il totale delle passività ammonta a 94.620.938,59 TL (ultimo aggiornamento 19.01.2019, 16.139.350,35 €). Ciò mostra che le passività della società a responsabilità limitata superano gli attivi di 92.685.467,10 TL (ultimo aggiornamento 19.01.2019, 15.829.674,09 €) ed è in bancarotta. 4. TRIBUNALE COMMERCIALE DI ISTANBUL.

Si veda anche: Justified-Decision-of-Court-Regarding-Bankruptcy-Claim_9-9Scarica

A tempo debito pubblicheremo quello che Hubert Freidl e Marco Sedovnik hanno fatto in Turchia con l’amministratore delegato dell’epoca, ossia incolparlo di tutto e metteremo a disposizione ulteriori pubblicazioni, testimonianze, incriminazioni e interviste personali in loco. Continua……………………………..

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.