Attacco hacker: grazie per la vostra collaborazione!

Come avrete sicuramente appreso, Lyoness Europe AG e Lyoness International AG hanno dichiarato fallimento. Prima che Lyoness stessa divulgasse la notizia, il nostro sito web è stato hackerato, un attacco hacker costoso, professionale e imponente, come rileva la polizia.

Nel momento clou abbiamo avuto attacchi al sito web da 116 paesi e tra 500 e 750 milioni di accessi in 24 ore. Sappiamo che gli attacchi sono stati effettuati dall’Europa, uno specialista è stato in grado di isolare alcune decine di indirizzi IP rilevanti e consegnarli alla polizia.

Vogliamo ringraziare di cuore i nostri fantastici clienti: la vostra empatia e le vostre reazioni ci hanno davvero colpito.

Per molti l’attacco hacker è solo l’ultima prova inequivocabile che ciò che stiamo riportando su Hubert Freidl e sui suoi sistemi piramidali corrisponda alla realtà. E in effetti, se si pensa all’impegno profuso per bloccare il sito web, non hanno tutti i torti.

In ogni caso, vale la presunzione di innocenza fino a quando non verrà dimostrato che dietro all’attacco hacker c’è Hubert Freidl e/o il suo entourage.

A causa delle numerose denunce penali presso la WKStA, sono comunque in corso indagini nei confronti di Hubert Freidl per gravi frodi commerciali e Krida fraudolenta. In termini giuridici, per Krida si intende essenzialmente l’induzione fraudolenta o gravemente negligente dell’insolvenza da parte di un debitore.

Ora, a ciò si aggiunge una procrastinazione del fallimento dal 2021, attualmente oggetto di indagini. In questo modo Freidl si assume la responsabilità personale per i debiti causati a Lyoness Europe AG.

Il 2024 non sarà un buon anno per Hubert Freidl.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.